8 consigli per una piscina sempre perfetta!

8 consigli per una piscina sempre perfetta!

Consigli per la manutenzione della tua piscina

Perche trattare l'acqua della piscina

La manutenzione della piscina deve essere fatta costantemente e correttamente, sia per mantenere la sua bellezza che per proteggere gli utilizzatori da batteri e altri agenti patogeni, che potrebbero causare infezioni. Infatti ogni giorno nell’acqua della piscina si introducono microrganismi, spore di alghe, batteri, polvere, fuliggine e sporcizia che sono dannose per la salute dei bagnanti. Inoltre dovrà esserci un giusto equilibrio del pH, per evitare irritazioni agli occhi e alla pelle.

1 • Pulizia superficie dell'acqua

Se la piscina non ha il telo, la prima cosa è togliere le foglie e i depositi sul fondo con appositi aspiratori.

2 • Misurare il pH dell'acqua

Il pH è un parametro importantissimo nel trattamento dell’acqua di piscina. Un pH dell'acqua corretto è fondamentale per mantenere una piscina sicura e pulita per i nuotatori.

Il valore pH ideale per una piscina deve essere compreso tra 7,2 e 7,6. Ciò renderà l’acqua cristallina, non provocherà irritazioni o incrostazioni di calcare, aumentando allo stesso tempo l’efficacia dei prodotti chimici.
Infatti è molto importante considerare che un giusto livello di pH, implica l’utilizzo di una dose minima di cloro per avere il massimo del rendimento disinfettante.
In caso contrario, il potere disinfettante non sarà adeguato, nonostante l’alta presenza di cloro. Infatti con un pH non appropriato, l’azione del cloro viene inibita, cioè agisce molto lentamente.

3 • Valutare il pH e gli effetti

6,8 – provoca irritazione agli occhi e mucose
7,0 – provoca lieve corrosione di parti metalliche
7,2 – l’acqua risulta cristallina e non si presenta nessuna irritazione
7,4 – nessuna incrostazione di calcare, buona resa dei prodotti chimici
7,5 – buona formazione di cloro libero, con alto potere disinfettante
7,6 – provoca eventuale “puzza di cloro”, irritazione agli occhi e mucose
7,8 – può provocare incrostazioni di calcare, prodotti chimici meno efficaci
8,0 – l’acqua è poco nitida, lattiginosa

Il pH si misura mediante un semplicissimo kit di misurazione.

4 • Disinfettare l'acqua

Per disinfettare l’acqua della piscina esistono in commercio vari prodotti. Il più efficace è il cloro, che uccide i batteri, le alghe e i microrganismi. La differenza tra i vari tipi di cloro è la concentrazione dei principi attivi, tra cui il “tricloro” e il “dicloro”.

Una volta all'anno, soprattutto se è la prima volta che si riempie la piscina, bisognerebbe versare il doppio della solita quantità di cloro, in modo da uccidere un numero maggiore di agenti inquinanti, che si sono accumulati nella piscina durante la stagione fredda. Il momento ideale per versare il cloro in piscina è il mattino, perché si disperde più lentamente. Bisognerà poi attendere di usare la piscina, finché il cloro non sia tornato a livelli regolari.

Molto importante per l’efficacia del cloro è anche, come visto in precedenza, il valore del pH. Infatti con valori di pH superiori a 7,6 solo una minima parte del cloro si trasforma in agente ossidante-disinfettante (acido ipocloroso), mentre il resto è circa 100 volte meno attivo (ione ipoclorito).

La disinfezione con cloro avviene quindi preferibilmente quando il pH è compreso fra 5.5 e 7.5.
Il cloro può essere immesso nell’acqua con diffusori galleggianti.

5 • Scegliere i prodotti coadiuvanti

Sono prodotti che apportano un aiuto alla purificazione e al filtraggio dell’acqua:

Alghicida: Integra e completa l'azione battericida del cloro, arrestando la proliferazione delle alghe.
Flocculante: Il flocculante è indispensabile per migliorare la trasparenza dell’acqua.
Sequestrante: Il sequestrante per piscine, impedisce l’intorpidimento dell’acqua, dovuto all’accumulo di sostanze ferrose e minerali che rendono l’acqua di un colore giallognolo (calcio, magnesio, ferro, manganese, rame).

6 • Controllare il sistema di filtraggio

È importante verificare la funzionalità dei filtri e che non siano danneggiati.
Se il sistema di filtraggio è con le pompe a sabbia, bisogna verificare la funzionalità dei filtri a sabbia.
Bisogna anche controllare le condizioni della sabbia che potrebbero essere sfavorevoli dopo un tempo anche breve.

7 • Coprire la piscina

Quando la piscina non viene utilizzata, è molto importante ricoprirla con un telo, per evitare che l’acqua possa sporcarsi facilmente.

Anche durante l’inverno la piscina necessita di trattamenti, per evitare incrostazioni, macchie, corrosione. La buona cura invernale faciliterà la messa in funzione nella stagione successiva. Al termine della stagione estiva, è bene continuare con il programma di mantenimento fino a quando la temperatura dell’acqua non sarà inferiore a 15°C.

8 • Come calcolare il volume della piscina

Calcolare il volume d’acqua della vostra piscina è importante per i dosaggi:

Piscina rettangolare
Lunghezza (mt) x Larghezza (mt) x Altezza media = Volume
Piscina rotonda
Lunghezza (mt) x Larghezza (mt) x Altezza media x 0,79 = Volume
Piscina ovale
Lunghezza (mt) x Larghezza (mt) x Altezza media x 0,89 = Volume
Piscina a forma libera
Lunghezza (mt) x Larghezza (mt) x Altezza media x 0,85 = Volume

Consigli per la manutenzione della tua piscina